CULTURA DIFFUSA

Guardiamo alla Cultura come elemento di crescita civile ma anche come fattore di produzione e di sviluppo economico a cominciare dal coinvolgimento delle migliori energie intellettuali presenti in città e alla collaborazione fattiva delle associazioni.

D’altronde, Andria è stata, mentre declinava il secolo scorso, esempio di autorevole programmazione culturale alla quale molti altri Comuni hanno fatto riferimento.

Una politica culturale che fa sentire gli effetti ancora oggi e che va rinverdita rilanciando un progetto nuovo, propositivo, originale e di notevole forza attrattiva.

È superfluo sottolineare le potenzialità della sinergia con il tessuto imprenditoriale e con la vocazione turistica della città.

Rendere sistematico il trinomio cultura, turismo, imprenditoria significa innestare un ciclo virtuoso con ricadute positive sull’occupazione, sulle attività economiche, sul benessere dell’intera Collettività.

L’acquisizione del Teatro Astra

  • I finanziamenti della Regione Puglia, appostati negli ultimi bilanci regionali, ci consentiranno di acquisire il Cinema Teatro Astra che ha rappresentato per gli Andriesi uno dei punti di riferimento più importanti per la crescita culturale della Città;
  • Il Cinema Teatro Astra, divenuto Comunale, sarà riattivato e riqualificato con l’obiettivo di programmare un’intensa attività di spettacoli teatrali, cinematografici e musicali;

Il Festival Internazionale “Castel dei Mondi”

  • Prosecuzione della collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese per “personalizzare” un cartellone di eventi di caratura nazionale e internazionale;
  • Sostegno alle produzioni originali del Festival e promozione della manifestazione nei circuiti nazionali e internazionali
  • Delocalizzazione e destagionalizzazione degli spettacoli, oltre il periodo unitario e nei luoghi nel quale si tiene annualmente;
  • Sinergia con le direzioni artistiche e le produzioni dei Festival internazionali più qualificati;

La musica

  • Sostegno alle iniziative di Jazz già consolidate in città e loro valorizzazione;
  • Realizzazione di manifestazioni di musica popolare;
  • Sostegno alle band di giovani attive in Città;
  • Progettazione, ricerca finanziamenti e realizzazione di una stagione concertistica di musica antica, sinfonica e da camera da tenersi ad Andria e/o Castel del Monte;

L’arte figurativa

  • Progettazione del Museo dell’Arte Andriese con la raccolta delle collezioni degli artisti scomparsi (Tota, Tangaro, Conversano, Di Pasquale, etc..);
  • Sottoscrizione di accordi con i musei regionali e nazionali per il prestito di opere da esporre nell’ambito di rassegne temporanee in Andria;
  • Sostegno all’esposizione di collettive curate da associazioni cittadine di artisti e/o da associazioni culturali;

Oltre l’Astra: gli altri luoghi dello spettacolo e della cultura

  • Ricerca di finanziamenti pubblici e privati, per attrezzare e consentire la fruizione ottimale dell’Auditorium “Paola Chicco”, dell’Auditorium “R.Baglioni”, dell’Auditorium “Mons. Di Donna”, dei teatrini parrocchiali e oratoriani;
  • In accordo con la Diocesi di Andria, valorizzazione del sito e dell’attività culturale programmata nella Chiesa “Mater Gratiae”;
  • Nuove dotazioni per l’Officina San Domenico;

Andria città che legge

  • Facilitare l’accesso ai libri e alla lettura e organizzazione di iniziative, in accordo con scuole, biblioteche, librerie e associazioni di promozione della lettura, e di accompagnamento alla comprensione e al commento dei testi;
  • Organizzazione di corsi di scrittura e di concorsi per autori;
  • Promozione dell’attività editoriale;

La vita com'era

  • Recupero delle tradizioni attraverso lo studio di documenti, reperti videofotografici, testimonianze dirette dei cittadini e dello studio di cultori di storia patria;
  • Realizzazione di iniziative e manifestazioni per rinverdire la memoria del passato e delle usanze anche al fine dell’animazione turistica;
  • Eealizzazione del progetto Gli Andriesi raccontano, raccolta delle memorie sulla nostra Città da parte dei Cittadini;
  • Recupero di arti e mestieri da insediare in botteghe e negozi del Centro Antico;

La Fondazione per la Cultura e lo Sviluppo; altro

  • Valorizzazione degli artisti andriesi attivi nell’ambito dello spettacolo (autori, registi, attori, musicisti, danzatori, etc…) con specifiche iniziative;
  • Istituzione della Fondazione per la Cultura e lo Sviluppo al fine di promuovere e tutelare i beni culturali di Andria, coinvolgere le energie intellettuali della città e attivare la proficua sinergia con il sistema economico e produttivo;
  • Realizzazione di manifestazioni teatrali e cinematografiche, anche a tema, da tenersi in diversi periodi dell’anno e in vari ambiti cittadini;
  • Sostegno all’attività dell’Università delle “Tre Età”;

Sostenibilità economica

Si consiglia di ruotare il cellulare in posizione orizzontale per una visione ottimale.

Obiettvi Generali Obiettivi Strategici Ambiti di Intervento Programmazione principali interventi/azioni Strumenti attuativi/ Fondi e Finanziamenti
TUTELA E VALORIZZAZIONE DEI BENI E ATTIVITA’ CULTURALI Individuazione delle fonti di finanziamento e definizione delle modalità gestionali (pubbliche, private, miste) per alcune importanti strutture comunali a destinazione culturale Urbano "Acquisizione del Teatro Astra I finanziamenti della Regione Puglia, appostati negli ultimi bilanci regionali, consentiranno di acquisire il Cinema Teatro Astra Il Cinema Teatro Astra, divenuto Comunale, sarà riattivato e riqualificato con l’obiettivo di programmare un’intensa attività di spettacoli teatrali, cinematografici e musicali " Fondi Regionali e Comunali
Ampliare l’accesso al sistema turistico culturale locale e implementare la Rete dei luoghi della Cultura "Attrezzare e consentire la fruizione ottimale dell’Auditorium ""Paola Chicco"", dell’Auditorium “Baglioni”, dell’Auditorium “Mons. Di Donna”, dei teatrini parrocchiali e oratoriani; In accordo con la Diocesi di Andria, valorizzazione del sito e dell’attività culturale programmata nella Chiesa “Mater Gratiae”; Nuove dotazioni per l’Officina San Domenico; "
"Facilitare l'accesso ai libri e alla lettura e organizzazione di iniziative, in accordo con scuole, biblioteche, librerie e associazioni di promozione della lettura, e di accompagnamento alla comprensione e al commento dei testi; Organizzazione di corsi di scrittura e di concorsi per autori; Promozione dell’attività editoriale; " Fondi Pubblico Privati
Promuovere e valorizzare il patrimonio immateriale Regionale Progettazione della Pinacoteca dell’Arte Andriese con la raccolta delle collezioni degli artisti scomparsi (Tota, Pastina, Tangaro, Conversano, Di Pasquale, etc..); Fondi Regionali e Comunali
"Recupero delle tradizioni attraverso lo studio di documenti, reperti videofotografici, testimonianze dirette dei cittadini e dello studio di cultori di storia patria; Realizzazione di iniziative e manifestazioni per rinverdire la memoria del passato e delle usanze anche al fine dell'animazione turistica; Realizzazione del progetto Gli Andriesi raccontano, raccolta delle memorie sulla nostra Città da parte dei Cittadini; Recupero di arti e mestieri da insediare in botteghe e negozi del Centro Antico;" Fondi Regionali e Pubblico Privati
Regionale e Nazionale Valorizzazione degli artisti andriesi attivi nell’ambito dello spettacolo (autori, registi, attori, musicisti, danzatori, etc…) con specifiche iniziative; Fondi Regionali e Comunali
PROMUOVERE A TUTTI I LIVELLI LA GENERAZIONE DI UNA CULTURA DIFFUSA E DI EDUCAZIONE CULTURALE E DELL’IMPRESA Rafforzare il supporto al sistema delle imprese Urbano "Sostegno alle iniziative di Jazz già consolidate in città e loro valorizzazione; Realizzazione di manifestazioni di musica popolare; Sostegno alle band di giovani attive in Città; " Fondi Regionali e Comunali e Privati
PROSEGUIRE LA TRADIZIONE DI ANDRIA QUALE SEDE DI MANIFESTAZIONI CULTURALI DI INTERESSE NAZIONALE E INTERNAZIONALE Integrare le politiche culturali con le altre politiche comunali per cogliere, promuovere e sostenere le opportunità di sviluppo del territorio cittadino Nazionale e Internazionale "Festival Internazionale “Castel dei Mondi”. Prosecuzione della collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese per “personalizzare” un cartellone di eventi di caratura nazionale e internazionale" Fondi Regionali e Comunali