Il sottovia della Stazione di Andria Sud è un intervento strategico e utile

Sta facendo discutere la proposta che ho fatto per realizzare un sottovia per auto e pedoni tra via Bisceglie e Via Mozart.

Come sempre, e mi dispiace, invece di entrare nel merito si è preferito buttarla in caciara, insultando e lanciando accuse gratuite.

Cerchiamo allora di stare ai fatti.

Per prima cosa: la proposta che ho avanzato non modificherebbe in alcun modo il progetto di interramento che è previsto dopo il ponte di via Bisceglie.

Quella soletta in cemento armato, sotto i binari, fu realizzata di proposito per poi costruire il sottovia.

Inoltre, l’utilità del sottovia è spiegata dal fatto che in questo modo, con notevole decongestione del traffico, non ci sarebbe bisogno, una volta giunti alla stazione da via Bisceglie, di ripercorrerla per intero tornando nuovamente al rondò di via Bisceglie, oggi ancora ingolfato dal traffico.

Infine, riguardo ai non meglio precisati fondi con cui realizzare quest’opera, è bene sapere che dalla procedura del ribasso per il progetto di interramento restano circa 18-20 milioni di euro non ancora impegnati che mi sembrano sufficienti per altre opere connesse al grande progetto.

Prima di parlare a vanvera sarebbe cosa buona e giusta che gli altri candidati e le loro liste studiassero le carte, perché poi non ce la si può prendere quando tiriamo fuori il tema della competenza…

Condividi

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email